Stemma Regione Emilia Romagna    Regione Emilia Romagna

REDDITO DI EMERGENZA

Pubblicata il 22/05/2020

 
   
REDDITO DI EMERGENZA
 
COS’E’
 
Il reddito di emergenza è una misura prevista all’art. 82 del Decreto Rilancio per i nuclei familiari che attraversano una fase di difficoltà economica a causa della pandemia Da COVID-19 e non hanno accesso ad altre forme di protezione sociale.
 
Per avere diritto al sussidio è necessario soddisfare (contemporaneamente) quattro requisiti;
  1. Residenza in Italia (la verifica riguarda la persona che inoltra la richiesta);
  2. Isee inferiore a €. 15.000,00;
  3. Reddito familiare ad aprile 2020 inferiore all’importo che viene riconosciuto come REM e che varia in base al numero di componenti del nucleo familiare;
  4. Patrimonio mobiliare non superiore a €.10.000,00 nel 2019. Il tetto sale di €. 5.000,00 per ogni componente della famiglia successivo al primo, fino a un massimo di 20mila euro. Solo se all’interno del nucleo è presente un soggetto disabile grave o non autosufficiente (secondo i criteri Isee) il limite viene innalzato a €. 25.000,00.
 
A CHI FARE DOMANDA
 
Per ottenere il reddito di emergenza è necessario inviare la domanda all’Inps, l’Ente che eroga il sussidio (e che pubblicherà i modelli per le richieste). È possibile presentare la domanda anche nei Caf e negli istituti di patronato.
QUANTO SPETTA
Il valore di base del Reddito di Emergenza è  €. 400,00  moltiplicato per il parametro della scala di equivalenza ISEE che assegna un valore a ogni composizione familiare, fino ad un massimo di       €. 800,00 a nucleo familiare, che sale ad €. 840,00 in caso di presenza di un componente in condizioni di disabilità grave. Il REM viene erogato in due quote di pari importo.

LE INCOMPATIBILITÀ

 
Non hanno diritto al reddito di emergenza le famiglie in cui anche un solo componente percepisce o ha percepito uno degli altri sussidi previsti da Decreto Cura Italia.
Inoltre, è impossibile accedere al Rem se un componente del nucleo familiare riceve il reddito di cittadinanza o la pensione (diretta o indiretta, fatta eccezione per l’assegno ordinario di invalidità).
Infine, non ha diritto al reddito di emergenza chi si trova in stato detentivo o è ricoverato in istituti di cura di lunga degenza o altre strutture residenziali a totale carico dello Stato. 
 
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato AVVISO REM.pdf 362.36 KB

torna all'inizio del contenuto